È tempo di manutenzione

I quattro controlli fondamentali

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

13/01/2020

Tempo di lettura stimato circa 3 minuti

L’inverno è la stagione dove la natura riposa: tutto è rallentato, il clima è più rigido e le giornate più corte. I lavori del terreno sono momentaneamente bloccati e questa può essere l’occasione ideale per fare manutenzione ai macchinari.

I passaggi da effettuare

Motocoltivatore, motozappa, motocarriola sono macchinari pensati per lavorare in condizioni estreme e resistere nel tempo; non necessitano di una grande manutenzione, ma periodicamente è consigliato controllare alcuni parametri ed effettuare certi passaggi.

 

  • Il rabbocco degli oli è essenziale per la buona lubrificazione dei mezzi: bisogna controllare periodicamente sia l’olio del motore (deve essere sempre a livello) sia l’olio del filtro. 
  • Anche la pulizia e lubrificazione delle parti di plastica (tubi, guarnizioni, carrozzeria) è importante non per un fattore estetico ma per verificare lo stato d’usura e per allungare la vita delle varie componenti. Ci sono in commercio prodotti protettivi che aiutano ad allungare la vita delle parti sopra elencate, utilizzati periodicamente permettono un lavoro ottimale e allungando la vita del macchinario.
  • L’affilatura delle frese, delle parti taglienti della trincia o della barra per lo sfalcio dell’erba è molto importante soprattutto nella lavorazione di terreni pesanti e nel taglio dell’erba; i macchinari infatti non devono lavorare solo di forza meccanica ma anche di fino, un filo d’erba non va strappato ma tagliato. Una manutenzione ottimale va fatta annualmente nel caso delle frese per la lavorazione del suolo, periodicamente in base all’uso per la barra per sfalcio. 
  • La pressione dei pneumatici è sempre da controllare per garantire un perfetto equilibrio e adesione al suolo; ricordiamo che macchinari con una mole importante quali il motocoltivatore richiedono un’attenzione particolare per rimanere ben ancorati al terreno.

Hai bisogno di un esperto?

Nibbi negli anni ha investito nella formazione specifica e nell’ampia diffusione sul territorio nazionale di rivenditori e centri assistenza specializzati. Questo è un servizio che permette al cliente di trovare sempre qualcuno che lo possa aiutare a mantenere il macchinario efficiente e operativo anche a distanza di anni. I centri assistenza ricevono formazione specifica su come operare al meglio sul macchinario e garantiscono la facile reperibilità delle componenti originali di eventuali parti da sostituire. È consigliabile portare almeno con cadenza biennale il macchinario in assistenza per un checkup completo, una pulizia delle componenti e del motore.
 

 

Articoli correlati

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

16/07/2020

Rimorchio per motocoltivatore: perché dovresti averlo

I vari benefici di un rimorchio

Leggi tutto

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

18/06/2020

Come scegliere il motocoltivatore

Scopri il motocoltivatore adatto alle tue esigenze

Leggi tutto

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

14/05/2020

Il motocoltivatore è il futuro delle aziende agricole

Il macchinario in grado di aiutare uomo e terreno

Leggi tutto