Rimorchio per motocoltivatore: perché dovresti averlo

I vari benefici di un rimorchio

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

16/07/2020

Tempo di lettura stimato circa 4 minuti

Quando si parla del motocoltivatore, di norma lo si abbina alla lavorazione del terreno, per quanto, come più volte è stato accennato negli articoli che potete trovare sul nostro sito, il motocoltivatore è un macchinario particolarmente versatile. Infatti, oltre a poter essere usato nelle operazioni più tradizionali come l’aratura, la fresatura e la creazione di porzioni di terreno coltivabile, può essere un valido supporto per lo spostamento di terra, balle di fieno, legna e molto altro, grazie a un rimorchio che può essere comodamente installato nell’attacco predisposto e subito utilizzato.

I benefici di un rimorchio

Analizzando nello specifico l’apporto che tale strumento può dare, si capisce come questo possa davvero svoltare la vita del fattore che ha esigenza di muovere attrezzi o materiale all’interno del proprio terreno. Si provi per esempio a immaginare uno scenario in cui si devono trapiantare 5 piante di un metro e cinquanta d’altezza l’una; serviranno: le piante, una vanga, qualche sacco di terriccio, una forca in caso il terreno sia impaccato, la canna dell’acqua o l’innaffiatoio. Questo materiale corrisponde a circa sei viaggi. Inoltre, più il luogo dove abbiamo riposto il materiale, ipotizziamo una rimessa, è lontano dal punto dove trapiantiamo le piante, più la strada percorsa è maggiore. Ipotizzando una distanza irrisoria di 30 metri, si capisce sin da subito che andremo a percorrere più di 360 metri (180 andata e 180 ritorno), di cui la metà con un peso sulla schiena. Certi pesi e lavori a fine giornata vanno a togliere energie importanti, che possono essere spese in ben altro modo. La direzione che sta prendendo l’agricoltura contemporanea è quella di cercare di ottimizzare le energie per convogliarle dove servono. Molti contadini usano già quotidianamente il rimorchio connesso al motocoltivatore: su di esso si possono trovare la cassetta degli attrezzi, le forbici, un piccolo frigobar e gli strumenti che servono a portare avanti le operazioni della giornata.
 

Perché il rimorchio e non un piccolo trattore

L’obiezione che si potrebbe fare è perché non utilizzare dei piccoli trattori oppure delle motocarriole. La riposta sta nella versatilità, come sottolineato nella premessa a inizio articolo: il motocoltivatore è la soluzione più versatile ed economica che un appassionato o una piccola azienda agricola possa fare. Anche con i modelli più potenti e accessoriati si è ben lontani dal budget necessario per comprare un piccolo trattore e rispetto alla motocarriola le funzioni e usi sono di gran lunga maggiori. 


 

Articoli correlati

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

18/06/2020

Come scegliere il motocoltivatore

Scopri il motocoltivatore adatto alle tue esigenze

Leggi tutto

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

14/05/2020

Il motocoltivatore è il futuro delle aziende agricole

Il macchinario in grado di aiutare uomo e terreno

Leggi tutto

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

22/04/2020

Il sovescio

Come rendere il terreno più fertile

Leggi tutto